plus500

Miglior Broker Trading OnLine

Qual è il miglior broker on-line? La risposta è semplice. Il miglior broker online è quello che soddisfa i requisiti di cui abbiamo bisogno per dedicarci, e persino vivere il trading in modo ottimale. Tuttavia, c’è un piccolo problema, ed è che ci sono molti broker. Pertanto, per semplificare il compito, di seguito vedremo quali sono i mediatori di qualità migliore e qual è il più utile per ogni cosa. Ad esempio, per operare con i CFD su azioni di borsa o di cambio valuta di Forex o anche bitcoin, tra gli altri, Plus 500 si distingue maggiormente dagli altri broker (se desideri arrivarci subito, clicca qui per visitare Plus500). Per quanto riguarda le opzioni binarie probabilmente 24Option è il numero uno. Qui sotto puoi osservare un confronto (ricorda che il tuo capitale è a rischio)

#BrokerTradingDettagliDeposito min.Apertura conto
plus 500 registro onlinePlus 500Forex, CFDsCONSOB, FCA, CySEC100€Inizia
markets.com mejor proveedor de cfdsMarkets.comForex, CFDsCONSOB, FSB, CySEC100€Inizia
24option-logo24OptionOpzioni BinarieCONSOB, FCA, CySEC250€Inizia

A nostro parere questi sono i migliori broker per investire nei mercati e per fare trading nel 2017. Di seguito vedremo ulteriori informazioni sulle quali si basa la nostra opinione, e perché crediamo che i broker della tabella qui sopra siano i migliori. Per fare questo, analizzeremo l’affidabilità del broker in base ai soggetti che lo presidiano, i prezzi e le tariffe stabilite per gli investimenti, e altri tipi di condizioni come la leva finanziaria, il livello della piattaforma, le promozioni e la quantità di attività fornite.

Forex, CFD e Opzioni Binarie

Non tutti i broker offrono gli stessi servizi. Per esempio, ci sono alcuni che sono specializzati nel commercio di CFD (e questi, invece di broker, sono spesso denominati come fornitori di Contratti per Differenza) e forex (in questo gruppo si distingue Plus 500 come il numero 1 tra i migliori), altri per le opzioni binarie (24Option), e altri ancora sono molto buoni per investire in borsa e acquistare e vendere azioni (eToro). Allo stesso modo, ci sono alcuni che offrono molti di questi servizi, e anche tutti in una volta.

In ogni caso, a prescindere dai servizi offerti da ogni broker, tutti devono soddisfare determinati requisiti comuni così come sicurezza, commissioni economiche, strumenti e leva finanziaria di alto livello. Cominciamo il nostro esame proprio con la prima questione: la sicurezza.

Regolamentazione e vigilanza

Questo punto è uno dei più importanti. Nel momento di contrattare con un broker online dobbiamo analizzarlo per cercare di garantirci che sia il più affidabile e sicuro possibile. Come fare? Principalmente studiando la regolamentazione e quali entità lo supervisionano. Poiché si tratta di un duro lavoro, sul nostro sito indichiamo sempre quali entità supervisionano ogni broker.

IMAGEN-plus500-it-fca.jpg

Se un broker è supervisionato da un prestigioso ente non significa che sia affidabile al 100%, ma ci dà molta più sicurezza e tranquillità. Per esempio, tra le autorità di controllo più prestigiose c’è la FCA nel Regno Unito. Il sito Plus 500 UK LTD è autorizzato e regolamentato dalla Financial Conduct Authority. Inoltre, è anche autorizzato e regolamentato dalla Cyprus Securities and Exchange Commission, dall’Australian Securities and Investments Commission e, in Italia, è registrato con Consob. Se aggiungiamo che rispetta scrupolosamente la normativa MiFid, riteniamo che la sua affidabilità è molto alta.

Al momento di scegliere i migliori broker daremo sempre molto valore alla sicurezza e, quindi, nella nostra classifica appaiono solo quegli operatori che ci trasmettono fiducia e sufficiente tranquilla per non preoccuparci dei problemi e delle truffe e, con i quali, possiamo dedicarci esclusivamente ad investire o al trading.

Commissioni e spread

Le commissioni sono un altro punto molto importante da considerare. Dopotutto, se realizziamo molte operazioni finiremo per dare un sacco di soldi al broker. Pertanto, è meglio cercare di trovare dei broker che siano di qualità, ma che abbiano anche le commissioni più basse possibili. Così, al giorno d’oggi, molti broker lavorano già senza commissioni.

Tra gli agenti di borsa, le tariffe di solito includono dei costi come le spese di custodia, per la riscossione dei dividendi, costi per ogni transazione in cui acquistiamo o vendiamo azioni, ecc. Pertanto, l’ideale è quello di trovare il broker più economico tra tutti coloro che soddisfano i requisiti di regolamentazione. Infatti, se per investire nel mercato azionario il broker vuole farci pagare delle commissioni di custodia l’ideale è scartarlo, e questo è quello che abbiamo fatto nella nostra classifica. Inoltre, è anche importante che abbia delle azioni nel maggior numero possibile di aziende (Facebook, Apple, Google, Tesla Motors, Bankia, Banco Santander, BBVA, Repsol, Telefónica, ecc).

I migliori broker per il trading di prodotti derivati che abbiamo selezionato hanno i prezzi delle loro tariffe, per effettuare delle operazioni, a zero euro nel 2017. Cioè, non paghiamo niente per operare, quindi si potrebbe dire che è praticamente gratis. Inoltre, molti offrono diversi tipi di account privilegiati. Tra i vantaggi di questi privilegi vengono incluse cose come ottenere feedback sui mercati da parte di esperti o la possibilità di scaricare piattaforme di qualità per il trading.

IMAGEN-broker-italia.jpg

Un broker che non fa pagare le commissioni è molto buono per i trader ma, ovviamente, le aziende che offrono i loro servizi devono pur fare soldi da qualche parte. E come li fanno? Con gli spread. Lo spread è la differenza tra il prezzo a cui si vende e quello a cui si compra lo stesso prodotto e ovviamente, è a favore del broker. Tutti i broker hanno degli spread (salvo per investire in azioni), quindi si tratta di un costo che non possiamo evitare, ma possiamo cercare di ridurre al minimo. Pertanto, un broker economico è uno i cui spread sono adeguati.

Allo stesso modo, vi è di solito uno spread determinato, ma dipende sia dal prodotto che vogliamo negoziare come dal momento. Se c’è una maggiore profondità di mercato, i differenziali saranno inferiori rispetto se vogliamo fare trading con un prodotto appena negoziato. Ad esempio, se stiamo negoziando con dei CFD di forex sulla coppia di valute euro/dollaro, avremo degli spread più bassi che se negoziamo dei CFD di una coppia di valute secondarie. Pertanto, investire in coppie di valute maggiormente commerciate è più conveniente.

Nel caso di Plus500, che tra tutti i migliori broker è al primo posto a nostro parere, gli spread sono molto adeguati ed interessanti. Per esempio, nel mondo del Forex i differenziali sono molto bassi e queste coppie famose di valute come l’Euro/Dollaro hanno un costo che a volte arriva a scendere di 1 pip. Inoltre, le commissioni di Plus500 per operare sono pari a zero. In ogni caso, abbiamo detto che gli spread variano a seconda delle attività con le quali si va ad operare, quindi per conoscere esattamente gli spread di Plus500 clicca qui.

Leva finanziaria

Uno dei vantaggi (e anche rischi) del trading con prodotti come i CFD o Forex, è che siamo in grado di operare con molto più denaro di quello che abbiamo. Quindi, se realizziamo il deposito minimo che di solito viene richiesto dai broker (di solito si tratta di circa 100 o 200 euro), possiamo effettivamente operare come se possedessimo fino a 500 volte di più.

Per esempio, se abbiamo depositato 200 euro nel broker, e questo ci permette una leva finanziaria di 1:200, possiamo fare operazioni come se avessimo 40.000 euro. Pertanto, al momento di contrattare con un broker on-line abbiamo bisogno di prendere in considerazione anche ciò che è la leva finanziaria che ci viene concessa per ogni prodotto, per decidere se siamo interessati o meno. Una leva superiore permette maggiori possibilità. Pertanto, nella nostra classifica apprezziamo anche questo aspetto. Naturalmente, operare in questo modo significa anche assumersi dei rischi, quindi bisogna anche ragionarci su. Inoltre, per evitare grandi perdite, i regolatori stanno limitando la leva massima che, ad oggi, è 1:50 di default per la maggior parte dei trader, e raggiunge fino a 1:200 per alcuni professionisti.

Confronto: Migliori Broker in Italia nel 2017

C’è un punto essenziale nella recensione ed è fare un confronto con i fattori chiave di ogni broker, sia nel bene che nel male. Per fare questo, metteremo in evidenza i principali aspetti di ciascuno di essi separatamente. Abbiamo selezionato aziende che operano in Italia nel 2017. Detto questo, dato che il numero 1 dei migliori broker del nostro confronto è chiaramente Plus500, cominciamo con lui.

Plus500

Logo Foto-Plus500-logo-portada-ita.jp

Non vengono applicate commissioni per operare, la varietà di prodotti con i quali investire è molto ampia, e ha molta esperienza e affidabilità nel mondo del trading. È probabilmente il più famoso broker. Nel seguente elenco si possono osservare quali sono per noi i suoi punti di forza e di debolezza.

  • Spread veramente basso per operare su Forex, a partire da meno di 1 pip
  • I differenziali molto vantaggiosi anche per altre attività come le materie prime, indici e le azioni di borsa
  • Comodamente regolato
  • I fondi e valori dei clienti segregati per estendere la sicurezza
  • Servizio Clienti in italiano
  • Piattaforma molto facile da usare, soprattutto se siete nuovi, con strumenti semplici e facili da utilizzare
  • Per gli investitori con la molta esperienza la piattaforma può essere troppo semplice
  • Deposito minimo di soli 100 euro/dollari
  • Solitamente rispondono in tempi brevi quando un investitore ha domande o problemi
  • Permette di raccogliere i dividendi delle azioni con le quali si opera a lungo termine sul mercato azionario senza pagare commissioni
  • Conto Demo per i neofiti

Puoi leggere di più su Plus500 cliccando qui.

Markets.com

Il secondo posto del nostro confronto lo occupa Markets.com. Anche se i loro servizi sono di alta qualità, a nostro avviso sono un gradino sotto quelli di Plus500. Queste sono le questioni che spiccano nel bene e nel male.

  • Spread a partire da 2 pips
  • In generale, i differenziali sono leggermente superiori a quelli di Plus500
  • Regolato da enti con una buona reputazione
  • Due piattaforme per investire
  • Avere più piattaforme può essere fuorviante, specialmente per i principianti
  • Nessun costo nascosto

Puoi visualizzare ulteriori informazioni su Markets.com cliccando qui.

24Option

Anche se nel confronto lo abbiamo posizionato al terzo posto, la realtà è che è il numero 1 tra i broker di opzioni binarie. Confrontandolo con i broker di altri prodotti non è del tutto giusto, ma il fatto è che 24Option è il migliore nella sua categoria. Queste sono le ragioni per cui riteniamo che debba essere nel nostro confronto.

  • Elevato potenziale di profitto
  • Piattaforma che non richiede il download
  • Account multipli a disposizione in base alle proprie esigenze
  • Buona regolamentazione e sicurezza
  • Non permettere PayPal
  • Grande esperienza e prestigio nel settore

Per ottenere maggiori informazioni su 24Option clicca qui.

Analisi e recensioni

Non pensare che abbiamo selezionato questi broker per caso. Quando si sceglie un broker bisogna studiare bene e farsi la seguente domanda: su cosa devo basarmi per scegliere un broker? Ci sono una serie di punti che dobbiamo sempre tenere d’occhio e controllare e sono quelli che abbiamo testato con questa recensione. Inoltre, anche se abbiamo selezionato solo 3 di cui abbiamo già fatto riferimento, abbiamo analizzato moltissimi broker prima di scegliere i migliori tre. Ad esempio, abbiamo analizzato nel mondo del trading XTrade,Tradeo, Admiral Markets, UFX, FxPro, ActivTrades, Interactive Brokers, FXCM, CMC Markets, Alpari, BNP Paribas Personal Investors, Norbolsa, Hanseatic Brokerhouse, IronFX, IG Markets, Fortrade, Clicktrade, Swissquote, Dukascopy, DeGiro, XTB, OctaFX, Saxo Bank, ActivoTrade, ETX Capital, iBroker, FXGM, Oanda, Trade360, GKFX, iFOREX, NordFX, Trading212, e lo specialista del social trading eToro. Tra i programmi di opzioni binarie IQ Option, Banc de Binary, AnyOption, TopOption, OptionWeb, BDSwiss, OptionBit, Copyop, ZoneOptions, OXMarkets, abcOptions, 10Trade, OptionFair e Binary.com. Abbiamo anche confrontato alcuni broker di alcune banche come Renta 4, BBVA Broker, Bankinter, Openbank, Self Bank, Bankia, o Broker Naranja de ING Direct, anche se questi ultimi di solito hanno commissioni più elevate e sono peggiori in generale. Cioè, abbiamo fatto un’analisi approfondita di tutti questi intermediari e abbiamo selezionato i tre che avete visto nella tabella perché si tratta dei tre con più alte qualità della Italia e, a nostro avviso, di tutto il mondo.

Quale broker scegliere e come contrattare on-line

Oggi qualsiasi broker che si rispetti deve essere su internet. Se non è presente su Internet nel 2016 è fuori dal mercato. Pertanto, per contrattare un broker possiamo fare tutto on-line. Di solito, per registrarci su un broker ci verrà richiesto di effettuare un deposito minimo di 100 euro per i conti di trading con CFD e Forex, e di 200 per investire in borsa. Per fare trading con le Opzioni Binarie evitando truffe il deposito minimo è di soli 250 euro. Tuttavia, prima di effettuare il deposito, dovremo essere registrati. Questo è di solito un processo semplice, ma forse qualcosa di pesante. In genere, dobbiamo riempire diversi moduli on-line che indicano le informazioni personali quali nome, indirizzo, ecc. Dopodiché, non è raro che chiediamo la nostra conoscenza finanziaria (non preoccuparti, puoi essere sincero a questo punto) e da dove proviene il denaro con cui andremo a fare speculazione. A volte ci verrà richiesto di caricare sul sito web una copia della nostra carta d’identità o passaporto. Dopo aver fatto tutto questo, arriva il momento del deposito minimo. Una volta effettuato, saremo pronti ad operare.

In breve, a nostro avviso Plus 500 è il migliore broker di Forex disponibile al momento che è inoltre specializzato nel Trading con i CFD su azioni di borsa e materie prime (oro, argento, petrolio…) e indici.

È possibile contrattare ed ottenere maggiori informazioni su Plus 500 cliccando qui (con un deposito minimo di 100 euro/dollari nel 2016).

Se ti piace il trading con le opzioni binarie, ti consigliamo di visitare il sito web 24Option cliccando qui (deposito minimo di 10 euro/dollari nel 2016).

Infine, se decidi di acquistare e vendere azioni in borsa, puoi dare un’occhiata al sito eToro cliccando qui (deposito minimo di 200 euro/dollari).

Miglior Broker Trading OnLine
5 (100%) 1 vote